Dal 2000 aiutiamo a
fare trading con metodo,
con newsletter e corsi
in tutta Italia.
GRATIS per te Le Newsletter I Corsi
 

MERCATI SPAVENTATI DAI MISSILI DI TRUMP
12/04/2018 08:40

Negli ultimi tempi è raro vedere gli indici USA andare nella stessa direzione per più di tre sedute consecutive. SP500 lo ha fatto l’ultima volta dal 9 al 15 febbraio, quando le sedute rialziste consecutive furono addirittura 6. Da allora l’impresa di prolungare la direzionalità oltre le 3 sedute non è più riuscita. Questo andazzo rivela quanta incertezza attraversi oggi le menti degli investitori, continuamente preda di ripensamenti ed in balia degli eventi che in questo 2018 non mancano di disturbare le giornate degli operatori.

Mentre lunedì e martedì è sembrato che i compratori avessero ripreso in mano il bandolo della matassa, ieri è subito arrivato il dietrofront e le vendite sono tornate a prevalere, a causa della escalation militare che la crisi siriana ha messo in mostra.

Trump ha promesso ai russi via twitter l’arrivo imminente della punizione missilistica per Assad, ed i russi hanno risposto che li abbatteranno e colpiranno le postazioni da cui verranno lanciati.

Se questa non è una situazione esplosiva vorrei capire che cosa manca per esserlo.

La crisi militare ha immediatamente fatto scattare le contromisure sui mercati, che sono la riduzione delle posizioni azionarie e la fuga verso i beni rifugio. Infatti i metalli preziosi hanno ripreso vigore e l’oro è penetrato nell’area di resistenza grafica compresa tra i livelli di 1.360 e 1.375, oltre i quali fornirebbe un segnale rialzista di lungo periodo. Anche il petrolio ha ripreso a salire impetuosamente, sfondando la resistenza di 66,60 sulle contrattazioni del future Crude Oil Wti ed aprendosi la strada verso l’obiettivo di area 80 dollari.

Gli indici azionari sono scesi senza drammi, ma con continuità, per tutta la seduta, interrompendo il rimbalzo in atto ed in attesa di vedere la potenza di fuoco che Trump utilizzerà e soprattutto la reazione dei russi.

Non sono momenti facili per chi opera sui mercati, ma lo sono assai meno per le martoriate popolazioni civili siriane, da anni martellate dai bombardamenti e dalle rappresaglie della sporca guerra civile, che dopo l’arrivo delle truppe di Russia, Iran, USA, Francia e l’incombente presenza dell’aviazione israeliana, si è ormai trasformata in guerra mondiale a media intensità.

La notte è passata senza che Trump abbia dato seguito alle minacce di bombardamento, e questo è forse segno che le diplomazie, sotto traccia, stanno lavorando anche quando gli esaltati twittano.

Ma la tensione rimane altissima, con la Gran Bretagna che non ha voluto mancare alla rissa ed ha mandato nella zona anche i suoi sottomarini.

I mercati oggi apriranno ingessati sui valori di ieri ed attenderanno gli sviluppi della situazione siriana.

Se non ci fosse la guerra in Siria sarebbero anche interessati a scommettere sulla stagione delle trimestrali USA del primo trimestre 2018, che si apre oggi con Blackrock e domani vedrà una prima sventagliata di 4 grandi banche.

Gli analisti sono molto fiduciosi, poiché sui conti verranno valorizzati i risparmi fiscali regalati da Trump. Le previsioni medie parlano di un aumento degli utili di oltre il 18% sull’analogo trimestre dello scorso anno per le società del paniere SP500. Se questi numeri fossero confermati i mercati riceverebbero una bella iniezione di fiducia ed avrebbero l’occasione di tentare il recupero e riportarsi ai massimi. Ma di mezzo ci sono le incognite geopolitiche, che rendono tutti assai guardinghi.

____________________________________________________________________________________________________
BORSAPROF.IT s.a.s. di Pierluigi Gerbino & c. - P. Iva e C.F.: 02980970046
V. Torino 81 - 12048 Sommariva Bosco (CN)

I contenuti, le analisi e le opinioni pubblicati in questo sito sono realizzati da Pierluigi Gerbino, che se ne assume la responsabilità a tutti gli effetti. Tutti i diritti di utilizzo, riproduzione e divulgazione sono riservati. Nessuna parte del sito potrà essere prelevata, trasmessa, tradotta, pubblicamente esposta, distribuita o incorporata in altre opere d'ingegno.

Tempi duri per il fai-da-te in borsa? Forse e' l'ora di imparare un metodo!

A Scuola di Trading Online:  È il percorso in 4 giornate per imparare a fare il trading online. La prima giornata è gratis. Clicca qui per saperne di più

Primi Passi con Futures e Opzioni: Per comprendere ed imparare ad utilizzare nel tuo trading gli strumenti finanziari derivati. Clicca qui per saperne di più

Fare Trading con le Obbligazioni: Per entrare nel mondo delle obbligazioni ed utilizzarle per l’investimento ed il trading . Clicca qui per saperne di più

Riparte il Tour Formativo !! Ecco le date previste